Il kit per una efficace assessment experience

TEMPO DI LETTURA: 4 minuti

Definiamo il Digital Assessment

L’espressione Digital Assessment è ambigua, può assumere diversi significati e generare confusione, anche in questo articolo! Con Digital Assessment si possono intendere almeno tre cose molto diverse:

  • la valutazione dello stato di Digital Transformation di una Impresa (o di un Paese), con riferimento non alle competenze dei dipendenti ma alla digitalizzazione dei processi;
  • la valutazione delle competenze digitali dell’Individuo;
  • la digitalizzazione delle diverse forme di assessment delle competenze (siano esse digitali, manageriali, soft skills, ecc) rispetto alle forme tradizionali di assessment (test e prove sincrone e in presenza).

In questo Articolo, e nei successivi, ci riferiamo a Digital Assessment in quest’ultima accezione, definendo i diversi modi con cui l’innovazione digitale ha rivoluzionato il modo di valutare le “competenze”, intese qui, semplicemente, come combinazione di conoscenze, capacità e mindset correlate alla prestazione.

Il Digital Assessment è stato anch’esso attraversato dalle innovazioni nel campo del Digital L&D aziendale, di cui è elemento portante tanto quanto il Learning Management System o la Digital Library: tecnologie adattive, AI, gamification, video-engagement hanno aumentato drasticamente il tradizionale, un po’ burocratico e formale, modo di valutare le competenze.

Assessment digitale ma…autentico: gli aspetti metodologici

Gli assessment efficaci tengono conto del carattere multidimensionale delle competenze, che non possono  essere valutate con un unico tipo di metodo e strumenti. Alcune conoscenze e capacità possono essere affidabilmente rilevate con semplici test a scelta multipla (almeno fino al dominio cognitivo 3 di Bloom: applying), ma per valutare capacità afferenti a domini cognitivi più avanzati, è necessario ricorrere a prove situate. Forme di test tradizionali e più “fredde” devono quindi integrarsi con forme innovative e autentiche di assessment. L’espressione “assessment autentico” non è qui usata in senso generico ma con riferimento al modello di authentic assessment di Wiggins ([1]).

L’assessment autentico, diversamente dalle valutazioni tradizionali che sono più focalizzate sulle conoscenze fattuali (affermazioni, know-what), è immersivo, richiede di dimostrare ciò che si sa. Una valutazione si definisce autentica se ha le seguenti caratteristiche: è realistica, comporta un giudizio, richiede di “fare”, replica o simula contesti del posto di lavoro o della vita personale, include interazioni progettate per consentire di illustrare una procedura, prevede forme di autovalutazione, applica meccaniche di gioco.

Ritroveremo queste caratteristiche in occasione del secondo Articolo.

Assessment ad alto engagement

Un altro aspetto che caratterizza i più avanzati progetti di Assessment digitale è l’attenzione al grado di coinvolgimento razionale ed emotivo dei partecipanti: in una parola, engagement. Nell’esperienza di Altaformazione, l’engagement di un digital assessment si “misura” con la seguente formula:

Engagement = f (motivazione iniziale, riconoscimento, controllo)

Le tre variabili di engagement indicate nella formula potranno essere garantite da soluzioni progettuali quali:

VARIABILE COSA FA L’ASSESSMENT SOLUZIONE NEL DISEGNO DELL’ASSESSMENT
Motivazione iniziale Chiarisce il WIIF (What’s In It For Me?), l’importanza e i vantaggi per l’utente VIDEO-engagement iniziale, con attori e tecniche di comunicazione emozionale
Riconoscimento “Premia” durante l’assessment lo sforzo e i risultati intermedi dell’utente GAMIFICATION: attribuzione e visualizzazione di punteggi intermedi e finali, badge, livelli, leaderboard (in piattaforma)
Controllo Visibilità sul processo, autoconsapevolezza AUTOVALUTAZIONE iniziale. TEST NAVIGATOR per avere sempre il controllo dello stato di avanzamento. FUNZIONE SKIP per spostare in fondo le domande cui non si sa rispondere immediatamente.

Ma in quali forme più specifiche di assessment si vedono in azione e si apprezza il valore di queste metodologie?

Lo vedremo nel prossimo articolo, dove si proporrà una classificazione (probabilmente la prima del suo genere) dei diversi tipi di interventi di assessment digitale, pensando ai più diffusi nelle aziende ma anche comprendendo le forme di assessment più innovative generate dalle tecnologie digitali.

Bibliografia/Webliografia essenziale:

Wiggins, Grant, Ensuring authentic performance, in Educative Assessment: Designing Assessments to Inform and Improve Student Performance, San Francisco: Jossey-Bass, 1998

Se questo articolo è stato di tuo interesse, non perdere le prossime pubblicazioni.

Segui la nostra pagina LinkedIn!

Iscriviti alla nostra newsletter.

Rimani aggiornato sui trend, le novità e gli eventi di Altaformazione!

Share on linkedin
Share on twitter

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.