Digital Assessment: trend, novità e casi reali

TEMPO DI LETTURA: 4 minuti

Come già anticipato nell’articolo precedente, proponiamo oggi una classificazione (probabilmente la prima del suo genere) dei diversi tipi di interventi di assessment, pensando ai più diffusi nelle aziende ma anche comprendendo le forme di assessment più innovative generate dalle tecnologie digitali.

Digital Assessment “classico”, lineare o adattivo

La classica forma di assessment ha l’obiettivo di comprendere la diffusione in azienda di una certa area di competenza, e profilare la popolazione aziendale in funzione delle conoscenze e capacità dimostrate, in una sorta di sistema a livelli dal “principiante” al “guru.

Nel caso per esempio di un assessment che abbia per contenuto le competenze digitali e in particolare il digital mindset- che è anche la forma di assessment oggi più frequente tra le Corporate – gli obiettivi tipici sono due:

  • fotografare la maturità digitale della popolazione oggetto di assessment, evidenziando punti di forza e debolezze complessivi e individuali, per prevedere interventi di training ad hoc;
  • identificare coloro che possono avere un ruolo di “leader” nel processo di innovazione (c.d. talenti digitali, digital champion ecc), intendendo come tali, coloro che oltre a un saper fare solido hanno anche competenze soft (di comunicazione e persuasione) che consentono loro di promuovere il cambiamento e l’adesione dei colleghi all’evoluzione digitale, in una funzione di “ambassador”.

Questa forma di assessment può a sua volta assumere diverse connotazioni progettuali (tutte incorporate nell’esperienza operativa di Altaformazione), in funzione della raffinatezza metodologica e tecnologica della soluzione e del “prolungamento” dell’intervento dal puro assessment all’immediata riduzione dei gap di competenza rilevati, attraverso mirati percorsi formativi.

Assessment digitale lineare

La forma basic dell’assessment digital classico coinvolge il partecipante in un’esperienza lineare di risposta a domande di diverso formato (dalla semplice scelta multipla/risposta singola o scelta multipla/risposta multipla), alla fine della quale riceve un feedback consistente nel risultato ottenuto integrato eventualmente da un profilo di uscita rispetto ai diversi livelli predefiniti. Per esempio, uscita con livello “Analogico” in caso di punteggio scarso in un assessment delle competenze digitali; oppure restituzione di un punteggio articolato in base ad un modello di competenza formalizzato, come quello del framework europeo Digicomp, che prevede 5 aree di competenza ed 8 livelli di padronanza.

Assessment digitale adattivo

L’assessment adattivo è una forma nota, tecnologicamente avanzata ma ancora poco utilizzata. Altaformazione ne ha fatto una soluzione che con diverse caratteristiche e “pesi” è stata al centro di progetti sviluppati per Credem e per RAI.  Questa forma di assessment può evolvere in adattivo se alla base c’è un algoritmo più sofisticato (e un dataset di domande molto più ampio) che durante l’esperienza di valutazione modifica automaticamente le domande che vengono poste al partecipante e il loro grado di difficoltà. Un test adattivo (talvolta chiamato “adattativo”) è un test che si adatta all’utente, e non viceversa. In pratica, “agisce come un professore che interroga”! Questa metodologia, che ha anche uno standard di riferimento, la cosiddetta specifica IMS QTI, fa sì che il test si modifichi in base alla risposta dell’utente e al livello di difficoltà della domanda, dove il punteggio è proporzionale alla difficoltà della domanda. Il vantaggio è un risultato più affidabile e preciso, e una esperienza di valutazione personalizzata.

La seguente figura fornisce un esempio semplificato del percorso di valutazione adattiva.

Nell’esempio, il test prevede di sottoporre al partecipante una prima domanda a media difficoltà. Se la risposta è sbagliata, l’algoritmo sceglierà una seconda domanda di bassa difficoltà, che se otterrà una risposta corretta riporterà il partecipante a una domanda di media difficoltà, e così via. Il sistema di punteggio ovviamente è proporzionale al grado di difficoltà della domanda, e prevede, nell’esempio, anche punteggi negativi.

Digital Assessment & Development

Quando l’assessment viene automaticamente e immediatamente collegato alla formazione mirata. Si tratta di un’altra forma di digital assessment che può essere definita Digital Assessment & Development, poiché prevede, alla fine dell’esperienza di assessment, non solo la restituzione di un risultato/profilo, ma anche l’indirizzamento automatico del partecipante a un learning path creato ad hoc sulla base del risultato ottenuto e delle aree di conoscenza/capacità/mindset che sono risultate più deboli in base alle risposte. La precisione del learning path automaticamente confezionato dipende dalla classificazione delle domande all’interno di una più o meno articolata struttura di competenze, dalle aree di competenza più generali a competenze più specifiche ed “esperte”. In casi più semplici, l’utente viene indirizzato non a un percorso personalizzato ma, più semplicemente, all’area della piattaforma e-learning aziendale dedicata a quell’area di competenza, dove può crearsi autonomamente il proprio percorso di apprendimento “correttivo”. Qui la fonte di esperienza viene da progetti che Altaformazione ha realizzato o ha in fase di realizzazione per Banca Ifis e Mylia Advancing Humanity (The Adecco Group), tra gli altri.  

Nel terzo e ultimo articolo completeremo la classificazione definendo gli Assessment Digitali potenziati dall’Intelligenza Artificiale e dall’ormai onnipresente Gamification.

Bibliografia/Webliografia essenziale:

Wiggins, Grant, Ensuring authentic performance, in Educative Assessment: Designing Assessments to Inform and Improve Student Performance, San Francisco: Jossey-Bass, 1998

Se questo articolo è stato di tuo interesse, non perdere le prossime pubblicazioni.

Segui la nostra pagina LinkedIn!

Iscriviti alla nostra newsletter.

Rimani aggiornato sui trend, le novità e gli eventi di Altaformazione!

Share on linkedin
Share on twitter

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.